BIS Italia BannerLa sezione italiana della British Interplanetary Society è nata nel 2013 dal desiderio di condividere con altri appassionati la possibilità di partecipare alle attività della BIS e di condividerne lo spirito e le intenzioni.

BIS-Italia non è un’associazione, ma solo il raggruppamento dei soci della BIS che hanno un indirizzo italiano e che possono essere interessati a partecipare ad eventi, progetti e attività basate nella nostra nazione. Non è dunque una nuova entità che vuole fare concorrenza a qualcuno, ma semplicemente l’opportunità per chi è socio della BIS e vive in Italia, di essere più vicino a questa storica associazione.

In una nazione come la nostra, dove la vita associativa viene spesso considerata come un avere qualcosa in cambio di una quota, l’esistenza di BIS-Italia rappresenta un’alternativa, per chi è appassionato di spazio, di partecipare a qualcosa di costruttivo per un bene comune che può crescere ed espandere in diverse direzioni.

Per poter subito mettere a frutto le potenzialità a nostra disposizione, abbiamo deciso di orientare inizialmente le attività della sezione italiana verso l’educazione e la divulgazione. In un futuro molto prossimo cercheremo anche di mettere sul tavolo dei progetti, grazie anche alla collaborazione di soci che operano nel settore spaziale, in quello accademico ed in quello dell’informazione.

Organizzando eventi ed attività per il grande pubblico, o per gruppi più ristretti, BIS-Italia mette in contatto i soci con la realtà dello spazio, una realtà fatta di persone che operando nel settore a tutti i livelli e che dunque possono condividere esperienze, offrire consigli e dare suggerimenti sia agli appassionati che a chi vuole di trasformare la passione in lavoro.

BIS-Italia collabora insieme ai principali enti del settore, ESA, ASI e INAF, e ha contatti diretti con soci e simpatizzanti delle principali organizzazioni estere, tra cui la NASA. A Roma opera anche in collaborazione con Technotown, e partecipa con diverse attività nella scuola pubblica e presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università “Sapienza” di Roma.